Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2019

Logoteatroterapia: leggiamo il copione

Una volta scelto l’argomento da mettere in scena, e assegnati i personaggi ai bambini o ai ragazzi, nella logoteatroterapia si procede con piccole improvvisazioni in cui gli attori stessi creano la drammaturgia. Quest’ultima viene velocemente trascritta da uno sceneggiatore mentre il gruppo di attori la fissa insieme alla sottoscritta, trasferendo pertanto su carta le azioni sceniche, l’espressività, le battute dei personaggi. In un secondo momento questo abbozzo di una o più scene viene da me corretto, migliorato e ampliato, fino a restituire ai giovani attori il copione finito, la settimana successiva. I protagonisti di quella scena sanno pertanto che sono stati essi stessi a crearla, e spesso ripeto loro che “come tutte le opere d’arte, prima non c’era, e adesso c’è grazie a voi”. Ora non resta che leggere insieme il testo per imparare a memoria la parte. La lettura si fa tutti insieme, con il supporto della teatroterapista o logopedista che interviene a frongeggiare le eventuali

Logoteatroterapia: articolo su Città Nuova

Un mio articolo sulla Logoterapia pubblicato sul numero di marzo della rivista Città Nuova :

Logoteatroterapia: il sito ufficiale

Inizia oggi il proprio viaggio in rete il sito sulla Logoteatroterapia , disciplina ideata dalla sottoscritta per dare un nome e un contenitore esaustivo al proprio lavoro, incentrato sull’incontro tra la teatroterapia , la clownerie , la comicoterapia , il teatro ragazzi e la abilitazione e riabilitazione del linguaggio .