Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da maggio, 2024

Spettacolo Si salvi chi può a Cantine Teatrali

Sui genitori

A breve disponibile anche tramite podcast . Un lunedì pomeriggio, in sala d’attesa. Vedo la mamma di Stefano (nome di fantasia) stanca, demotivata, con gli occhi bassi e spenti. Conosco bene il lutto che l’ha colpita un anno fa e la preoccupazione per quel ragazzo affetto da DSA e borderline cognitivo. Mesi addietro, ho fatto molta fatica a coinvolgere Stefano nel laboratorio di Logoteatroterapia. Il giovane era estremamente inibito, quasi terrorizzato dal gruppo dei pari. E sebbene si trattasse, nel nostro caso, di altri cinque ragazzini allegri e simpatici, la sua prima reazione ogni lunedì era di rintanarsene in un’altra stanza con la propria terapista, dove probabilmente si sentiva al sicuro, non esposto agli sguardi altrui e non sottoposto alle mie richieste. Eppure… Eppure, pian piano anche le attività di Logoteatroterapia hanno iniziato a far breccia in lui, riuscendo a divertirsi, sorridere e a provarci gusto. Una volta gli chiesi di improvvisare con me una scena tratta da Cap